Per vincere una notte a Perugia…leggete con noi!

Sei un appassionato lettore di gialli?


Ti piacerebbe trascorrere due giorni a Perugia

affiancando un autore al Festival Internazionale del Giornalismo?

Questa allora è l’iniziativa che fa per te!

 L'ultimo hacker

Innanzitutto sei invitato a partecipare al Gruppo di Lettura sul romanzo L’ultimo hacker di Giovanni Ziccardi, un giallo che ci fa vivere i giorni e i pensieri di Alessandro Correnti, detto “Deus”, uno degli hacker più famosi e rispettati al mondo, nonché avvocato e intransigente difensore delle libertà civili nel ciberspazio.

Le letture inizieranno il 23 marzo e gli incontri avranno cadenza settimanale secondo questo programma:

23 marzo: lettura fino a pagina 141, capitolo 20, God, incluso.

30 marzo: lettura fino a pagina 290, capitolo 50, Etica hacker, incluso.

6 aprile: lettura fino alla fine del libro.

13 aprile: l’autore risponde alle nostre domande!

Dopo aver preso parte al Gruppo di Lettura, i partecipanti avranno tempo fino al 20 aprile per pubblicare su un blog la propria recensione del libro e segnalarla sul nostro blog.
Festival del Giornalismo - Perugia

E poi… saremo noi a fare la nostra parte! Regalando una notte a Perugia all’autore della recensione più bella nei giorni del Festival Internazionale del Giornalismo (25-29 aprile 2012)! E ancora: il vincitore potrà passare due giornate con Giovanni Ziccardi, affiancandolo e assistendo a tutti gli eventi a cui prenderà parte che trovate qui!

Niente male, no?!

Vi aspettiamo!

Tags: , , , ,




  1. Aliceland:

    Che bello!
    PArteciperò sicuramente al gruppo di lettura, l’ho fatto anche l’altra volta e l’iniziativa mi è piaciuta parecchio.
    A presto

  2. 'povna:

    L’iniziativa potrebbe essere interessante, ma vorrei chiedere un paio di chiarimenti prima di decidere che cosa fare.
    Il primo riguarda la possibilità di avere uno sconto per procurarsi il libro per quei blogger che decidessero di aderire (come era successo nei due casi precedenti).
    Il secondo riguarda invece il criterio di assegnazione del premo. Che cosa vuol dire “la recensione più bella”? Chi lo deciderà?
    Lo chiedo perché per ogni concorso credo sia importante (visto che si investono anche energie economiche e intellettuali nella partecipazione all’iniziativa) avere esplicitati in anticipo i criteri. Inoltre “la più bella” è un concetto molto vasto, che comprende in sé un universo di significati (e quindi di potenziali fraintendimenti) tra chi parla e chi ascolta.
    Proprio per questo vorrei chiedere se la selezione della “più bella” sarà fatta dalla sola casa editrice (cosa che aprirebbe alla tentazione di scrivere comunque recensioni positive a prescindere) oppure se ci saranno criteri di altro tipo (per esempio nei contest blogger ci può essere una commissione; oppure in altri è la votazione dei blogger stessi a determinare la vittoria in questa o quell’iniziativa.
    Grazie moltissime per l’attenzione e come sempre, in ogni caso, per la bella iniziativa.

  3. Martina Daraio:

    Ciao a tutti,
    approfitto delle domande di ‘Povna per chiarire questi legittimi dubbi che potrebbero insorgere anche ad altri lettori: sconti sul prezzo del libro non ne abbiamo previsti perchè per variare un po’ la formula rispetto al Gruppo di lettura precedente in questo caso abbiamo pensato di concentrarci su un unico grande premio finale. Per quanto riguarda la recensione, invece, sarà l’autore stesso a giudicare!
    Se avete altri dubbi non esitate a chiedere..altrimenti spero di ritrovarvi direttamente qui il 23 marzo!

    Martina

  4. maris:

    Grazie per questo chiarimento che senz’altro è utile.
    Il fatto che l’autore giudicherà le recensioni è interessante.
    Buona lettura a tutti quelli che parteciperanno!

  5. 'povna:

    Grazie molte, come sempre, Martina, per la tempestiva risposta. Di Ziccardi conosco il lavoro pubblicistico e saggistico; sicuramente potrebbe essere interessante vederlo alla prova sulla narrativa. Mediterò su che cosa fare.

  6. Giovanni Ziccardi:

    Mi sembrano osservazioni molto giuste, compresi i dubbi manifestati.
    Visto che avrò l’onore di giudicare la recensione migliore del mio libro (cosa non certo facile) direi che di sicuro un criterio di valutazione non sarà “recensione positiva/recensione negativa” o “elogio/stroncatura”, anzi.
    Penso che valuterò la “sensazione” che il libro ha avuto nel lettore, bella o brutta che sia, e cercherò di fonderla con i miei pensieri e quelli dei miei personaggi (che non sempre coincidono…).
    Mi ricordo che una volta Bob Dylan disse che lui, nella sua musica, ci metteva il 50%, scrivendo e suonando, e il restante 50% ce lo metteva il pubblico che lo ascoltava e lo apprezzava o criticava.
    Nel mio piccolo, procederei allo stesso modo.
    Io il mio 50% ce l’ho messo, ora scrivete voi il vostro 50% e vediamo alla fine cosa ne viene fuori. Grazie per l’interesse, soprattutto!
    :-D

  7. maris:

    Un ringraziamento al prof. Ziccardi, che si è “messo in gioco” :)
    Seguirò lo svolgersi dell’iniziativa con interesse!

  8. 'povna:

    @Giovanni Ziccardi: mi unisco a Maris nel ringraziarla per il suo intervento, e anche per l’esplicitazione sia del criterio per la recensione futura, sia soprattutto della sua idea di letteratura come cooperazione legata alla lettura. A chi, come me, è calviniano da sempre, l’idea di condividere con un autore il concetto di testo a quattro mani non può che fare un grandissimo piacere! Ovviamente è difficilissimo resistere alla tentazione di fare già domande a proposito di Hacker e delle leggende metropolitane che fioriscono intorno a rete e legge nella vita quotidiana. Ma resisterò…!
    Grazie ancora! :-)

  9. Dorn:

    Salve ho letto solo ora di questa interessante iniziativa, volevo sapere in termini economici in cosa consiste Una notte a Perugia. Ovvero se consiste nell’alloggio gratis in un hotel o altro, per poi partecipare al Festival Internazionale di Giornalismo, oppure solo nella possibilità di partecipare al Festival. Mi scuso per l’estremo materialismo, ma essendo fuori zona (anche se ho vissuto per sette anni nella bella Perugia) volevo capire come organizzarmi, nel remoto caso vincessi:) Grazie per l’attenzione. Ciao

  10. Martina Daraio:

    @Dorn: scusa il ritardo nel risponderti ma ero all’estero, in termini economici il premio consisterà nel pagare al vincitore una notte in albergo. Fammi sapere se hai bisogno di altre informazioni e se no spero di ritrovarti presto qui sul blog per iniziare insieme le letture!

  11. Marsilio Editori . blog » Blog Archive » Prima tappa di lettura: L’ULTIMO HACKER:

    [...] un nuovo Gruppo di Lettura sul primo romanzo di Giovanni Ziccardi: L’ultimo [...]

  12. Marsilio Editori . blog » Blog Archive » Seconda tappa di lettura: L’ULTIMO HACKER:

    [...] giunti al secondo appuntamento del Gruppo di lettura sul romanzo L’ultimo hacker di Giovanni Ziccardi. (Per chi si fosse perso la prima tappa ecco il [...]

  13. Simonetta fedele vernia:

    Come non partecipare essendo proprio di origini umbre e preferendo anche il genere giallo??!!
    Un grazie al prof. Ziccardi, che “giocherà” con …noi.
    Sarà interessante seguire l’evolversi dell’iniziativa che si presenta avvincente e simpatica.